Prodotti da forno, ricetta, Torte salate

Torta brisè salata alla parmigiana

La torta brisè salata alla parmigiana nasce come ricetta di riciclo e mi ha risolto alla grande la cena di ieri sera. Ho scelto di preparare una pasta brisè perché dopo tante ricette con base di pasta sfoglia preconfezionata sentivo la necessità di cambiare, e con la sfoglia tra dolci e salate di ricette nel blog ne girano veramente molte quindi ho pensato fosse giunto il momento di variare un po’. La torta brisè salata che vi presento qui è nata dalla necessità di consumare un bocconcino di mozzarella che si avvicinava alla scadenza e della salsa di pomodoro aglio e basilico utilizzata per condire dei ravioli di ricotta e che era riuscita veramente buona, dolce e senza nessuna punta d’asprezza. In frigo stazionava anche una melanzana che cominciava ad avvizzire, un po’ di parmigiano a casa non manca mai e l’unico ingrediente acquistato appositamente è stato un etto di prosciutto cotto. Questa torta brisè salata l’ho definita alla “parmigiana” perché alla fin fine quelli nominati sono gli ingredienti della parmigiana di melanzane come la facciamo qui a casa, con l’eccezione dell’uovo sodo che non ho inserito per non appesantirla troppo. Per una teglia da 22 cm di diametro occorre una pasta brisè preparata con 300 g di frina00, 150 g di burro ma se volete potete anche diminuire un po’ aumentando la dose d’acqua fredda che in questo caso e stata di 70 ml, il tutto insaporito da un cucchiaino raso di sale fino. Io per fare in fretta la brisè la preparo col Kenwood. Verso tutta la farina, il sale e il burro freddo di frigo e tagliato a cubetti nella ciotola e aziono la K alla massima velocità fino a ottenere uno sfarinato. Cambio poi la K col gancio e verso l’acqua ghiacciata. Azionando la macchina a velocità due in 6-7 minuti l’impasto è bello che formato. Lo avvolgo nella pellicola e lo lascio in frigo almeno un’ora, poi lo tiro velocemente col mattarello allo spessore di 4 mm e rivesto la teglia prima imburrata e infarinata. Inseriti i condimenti, inforno a 180° non ventilato. La cottura inizia con la torta brisè salata coperta con carta alluminio poi, dopo 30 minuti tolgo la carta alluminio, accendo la ventilazione e faccio dorare in superficie i condimenti. Lascio freddare e assestare, sformo e porto a tavola. Se vi piace la parmigiana preparate questa torta brisè salata il risultato non vi deluderà.

 

 

Con la torta brisè salata alla parmigiana ho stappato una bottiglia di Il Drappo – Nero d’Avola profumato e connotato da giuste note tanniche, un rosso che a mio gusto si è dimostrato capace di accompagnare bene il piatto.

Torta brisè salata alla parmigiana

 

Torta brisè salata alla parmigiana

Di ropa55 Pubblicata: aprile 7, 2016

  • Resa: 1 teglia da 22 cm di diametro (4 Persone servite)
  • Preparazione: 60 minuti
  • Cottura: 50-60 minuti
  • Pronta In: 1 ora 50 minuti

Fatela questa torta brisè salata alla parmigiana è un ottimo piatto unico salva cena, gradito di norma a tutta la famiglia.

Ingredienti

Istruzioni

  1. Inserite nella ciotola dell'impastatrice la farina, il burro freddo di frigo a cubetti e la presa di sale.
  2. Usando la K con velocità massima in 3-4 minuti otterrete uno sfarinato.
  3. Usando il gancio a velocità due unite l'acqua e impastate per una decina di minuti. Lasciate in frigo per 30 minuti.
  4. Mentre la pasta riposa friggete le fettine di melanzana.
  5. Fatele asciugare su carta forno.
  6. Imburrate e infarinate la teglia, poi rivestitela con la brisè tirata a 4 mm. Bucherellate il fondo.
  7. Iniziate a farcire con la melanzana e spolverate di parmigiano.
  8. Coprite con qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro.
  9. Aggiungete il prosciutto cotto.
  10. Continuate con la mozzarella e un'altra spolverta di parmigiano
  11. Finite con salsa di pomodoro, livellando col dorso di un cucchiaio.
  12. Coprite con carta alluminio e infornate a 190° per 30 minuti.
  13. Passata mezzora sfornate ed eliminate la carta alluminio.
  14. Rinfornate alla stessa temperatura ma con la ventilazione accesa fino a che la pasta brisè si colora e il ripieno si sciuga.
  15. Lasciate intiepidire e servite.
  16. E' buona anche fredda.