di carne, Primi piatti, ricetta

Rigatoni salsiccia e spinaci all’aglio

I rigatoni salsiccia e spinaci ripassati all’aglio sono un primo piatto nato come svuota frigo perché mi erano avanzati 200 g di salsiccia sale e pepe e le foglie di tre mazzetti di spinaci già bollite. Per descrivere questo primo potrei tranquillamente riprendere parola per parola tutto quello che ho pubblicato nella ricetta dei rigatoni con i broccoli e la pancetta pubblicata qualche giorno fa perché al di la della genesi i due piatti hanno moltissimi punti in comune. Sono infatti dei veri salva cena da sfruttare quando il tempo a disposizione è poco e massimo in un’ora, ci si deve sedere a tavola. La velocità d’esecuzione in questo caso aumenta ancora i più perché le foglie di spinacio appassiscono subito mentre i broccoli richiedono tempi maggiori per ammorbidire. Diciamo che in trenta minuti il sugo è pronto e basterà saltare i rigatoni in padella per trovarsi di fronte ad un gustoso piatto di pasta. Quando la ricetta è di semplice esecuzione come questa e si presenta con un unico profumo dominante, qui abbiamo in effetti solo l’aglio, e si basa su ingredienti abbastanza banali come la salsiccia e gli spinaci si è tentati all’uso di una pasta secca di minore qualità. Non fatelo mai risparmiare pochi centesimi a porzione non vi risolve la vita e rovinerete un piatto che nella sua semplicità da trattoria è comunque saporito e gradevole. Per quattro porzioni di questi rigatoni salsiccia e spinaci ripassati all’aglio occorrono 400 g di salsiccia meglio se di quella sottile e condita solo con sale e pepe e quattro mazzetti di spinaci, aglio e parmigiano daranno l’aromaticità necessaria a rendere piacevolmente aromatico il piatto. L’esecuzione dei rigatoni salsiccia e spinaci ripassati all’aglio è semplicissima. Iniziate dalla salsiccia, non sgranate la polpa ma spremetene fuori dal budello delle piccole quantità. In pratica schiacciatela con due e dita e fatela scivolare intera invece d’incidere il budello per estrarla poi tutta sminuzzata. Otterrete così tante piccole polpettine che dovranno essere per quanto possibile delle stesse dimensioni. Rosolate queste pallottoline in olio e aglio e quando sono colorite, ma ancora crude all’interno sfumate 1\2 bicchiere di vino bianco. Scomparso l’odore d’alcool unite le foglie di spinaci e fate insaporire. Qui nella ricetta le foglie erano già lesse perché mi erano avanzate da un’altra preparazione ma potrete metterle padella direttamente a crudo facendole appassire a fiamma bassa rigirandole fino ad ammorbidirle. In entrambi i casi dopo sei – sette minuti spolverate di parmigiano e spegnete la fiamma. Un paio di minuti prima di scolare i rigatoni riaccendete e fate prendere calore, poi saltate la pasta in padella e servite ben caldo questo primo piatto semplice ma saporito.

 

 

Con i rigatoni salsiccia e spinaci ripassati all’aglio provate un Refosco dal Peduncolo Rosso o comunque un rosso di media struttura, io ho bevuto un Rosso Antonello di casa Hauner godibile ma un po’ coprente nei confronti del piatto.

Rigatoni salsiccia e spinaci ripassati all’aglio

 

Rigatoni salsiccia e spinaci ripassati all’aglio

Di ropa55 Pubblicata: novembre 22, 2015

  • Resa: 350 g pasta secca (4 Persone servite)
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 15 minuti
  • Pronta In: 35 minuti

I rigatoni salsiccia e spinaci ripassati all’aglio sono un primo casalingo veloce e molto saporito teneteli a mente quando il tempo da dedicare ai fornelli è scarso.

Ingredienti

Istruzioni

  1. Per questa ricetta scegliete se possibile salsiccia sottile.
  2. Fate uscire la polpa dal budello stringendola tra pollice e indice e create tante pallottoline.
  3. Rosolate lo spicchio d'aglio tagliato in tre pezzi grossi.
  4. Dopo 3 - 4 minuti unite la salsiccia e fatela dorare, quindi sfumate il vino.
  5. Lasciate cuocere a fiamma vivace fino alla scomparsa di ogni sentore alcolico.
  6. Unite gli spinaci e lasciateli insaporire a fiamma bassa per 4 - 5 minuti
  7. Aggiustate di sale se necessario, completate con 4 cucchiai di parmigiano grattugiato e spegnete la fiamma.
  8. Riaccendete 3 minuti prima dl fine cottura della pasta, scolate i rigatoni al dente e saltateli in padella facendoli ben intridere nel condimento. Servite subito ben caldi.